Concimi  ›   Informazioni tecnica  ›   Elementi nutritivi  ›  

Manganese

Nel terreno

Nella pianta

Eccesso di manganese

 

Nel terreno

Il manganese è presente principalmente come ossido, sebbene lo si trovi anche nei silicati. Ioni Mn2+ vengono rilasciati nella soluzione circolante a seguito del processo di disintegrazione e alterazione di silicati attraverso il contatto con l'atmosfera.

L'eccessivo compattamento e la presenza di ristagni idrici, fanno sì che si creino delle condizioni asfittiche che a loro volta possono provocare eccessiva solubilità di manganese.

Al diminuire del pH (maggiore acidità), la solubilità (e quindi la disponibilità) del manganese cresce. Viceversa, è limitata in terreni basici (pH >6,5), molto sabbiosi, ricchi in sostanza organica o che presentano carbonati liberi.

Anche gli abbassamenti di temperatura nei periodi di maggiore richiesta delle colture possono limitare l’attività delle radici e quindi l'assorbimento di microelementi, tra cui il manganese.

 

Nella pianta

Funzioni nella pianta

Alcuni elementi come magnesio, calcio, magnesio, rame e ferro sono in grado di legare il manganese rendendolo indisponibile per le piante.

  • Componente della molecola della clorofilla, coinvolto nei processi di attivazione enzimatica.
  • Stimola la crescita di radici secondarie.
  • Importante per l'immobilizzazione dei radicali liberi.
  • Magnesio e manganese innalzano la concentrazione di acido citrico e vitamina C, migliorando la qualità nutrizionale degli ortaggi surgelati e promuovendo l'assenza di alterazioni del colore nella patata durante la lavorazione (imbrunimenti o annerimenti dopo cottura).

Sintomi da carenza

  • Le foglie più giovani e le mediane mostrano macchie clorotiche tra le nervature con aspetto chiazzato, a macchie anche necrotiche.
  • Nelle graminacee, la clorosi internervale è a strisce intermittenti, non interessa tutta la lamina.
  • Nell'avena la sintomatologia è simile ma con striature grigie che poi necrotizzano.
  • Portamento eretto di foglie e germogli.
  • Limitata crescita delle radici secondarie.
 

Eccesso di manganese

  • Si verifica in suoli acidi, in cui la soluzione del terreno contiene ioni Mn2+ che vengono facilmente assorbiti.
  • Sulle foglie più vecchie, quelle basali e sui peduncoli compaiono macchie nerastre come conseguenza di accumuli di MnO2. Segue la necrosi dei margini.
  • Carenze indotte di ferro, magnesio e/o calcio.

Scegli un sito web